Crea sito

È uscito “Nel giardino degli assenti” il nuovo album dei Deniàn

Comunicato:

L’album “Nel giardino degli assenti” parla di rinascita, di introspezione e di percorsi, esperienze vissute o immaginate, che lasciano il segno.
Si parla della vita stessa, ma con un punto di vista che varia da canzone a canzone, a volte esterno a volte interno, senza giudicare, cercando di cogliere gli aspetti emozionali nei rapporti con se stessi, con gli altri e l’ambiente che ci circonda.
Con questo lavoro, frutto della collaborazione della band con uno dei più grandi produttori della scena musicale italiana, Claudio Fabi, i Deniàn vogliono riportare alla memoria dell’ascoltatore la musica cantautoriale italiana di qualche decennio fa con un sound evergreen, strumenti a corda e percussioni che non si fanno costringere in uno spazio temporale ben definito. Le sonorità acustiche vintage e classiche si intrecciano con inserti di elettronica mai troppo invasivi, ricercando l’eleganza, la delicatezza e al tempo stesso l’incisività. 


I Deniàn suonano un pop acustico, elegante e sofisticato, suggestioni di legni e corde, che affonda le radici nel cantautorato italiano degli anni 70 e 80 alla ricerca di una poetica di introspezione, fruibile, ma allo stesso tempo profonda. 
La band è il risultato di 5 anni di lavoro, portato avanti da Alberto Checcacci, autore insieme ad Andrea Neri, di musiche e testi.

Durante il periodo di scrittura e composizione i Deniàn, originariamente chiamati Juel, hanno l’occasione di lavorare con uno dei più grandi produttori italiani di tutti i tempi, Claudio Fabi, col quale portano a compimento il lavoro di arrangiamento e la produzione artistica dell’album. 
Nel 2017 esce “C’è ancora un po’ di estate“, il primo singolo suonato dalla band in line-up originale, che viene inserito nella compilation de Il Campus della Musica “Yes we Campus vol.1”, distribuita da Universal Music. Il disco è stato scritto da Alberto Checcacci (collaborazioni Donatella Milani, ecc) assieme alla preziosa collaborazione di Andrea Neri (collaborazioni Ivan Graziani e Diaframma) per la formazione originale della band che vedeva i due chitarristi affiancare la cantante Giulia Vestri in trio

Deniàn è l’evoluzione del progetto Juels, nato all’ interno del Campus della musica sotto la coordinazione artistica del M°Claudio Fabi, che dal 2015 al 2018 ha guidato la band verso una propria identità artistica. La formazione si è poi evoluta con la voce di Lisa Buralli (numerose apparizioni in Rai, nello spettacolo di Gigi Proietti), le collaborazioni con Elisa Veschi (musicista di Pupo ) e Francesco Moneti (Modena City Ramblers) al violino e il passaggio di Andrea Neri (collaborazioni con Ivan Graziani e i Diaframma) dal live al songwriting, fino ad arrivare alla lineup attuale. ni

Line up

Lisa Buralli – Voce
Alberto Checcacci – Chitarra acustica e voce
Andrea Neri – Chitarra acustica (studio)
Federico Mariano – Chitarra acustica e voce
Roberto Grigiotti – Contrabbasso elettrico
Alessandro Melani – Batteria
Per le registrazioni di Nel giardino degli assenti, la band si è avvalsa della collaborazione di musicisti di prim’ordine nel panorama italiano, tra i quali Francesco Moneti (Modena City Ramblers) ed Elisa Veschi (Pupo) al violino. 

fb: https://www.facebook.com/denianmusic/
ig: https://www.instagram.com/denianmusic/
bandcamp: https://denian.bandcamp.com/
YouTube: https://youtu.be/t9EDApWlSPg

Spotify: https://open.spotify.com/track/4vOHKh3aox1IaLj92aI94N?si=CfhwBW9GT56HXthzhz0Krg